Cos’è la Spirometria?

Cos’è la Spirometria?

La spirometria è un esame strumentale finalizzato alla valutazione oggettiva della funzione ventilatoria del polmone,
cioè quali siano i volumi d’aria che la persona sottoposta alla prova è in grado di inspirare ed espirare.
Il paziente è collegato ad un apparecchio, chiamato spirometro, attraverso un boccaglio e, seguendo le istruzioni del medico, procede ad eseguire una serie di manovre particolari, tra cui quella di riempire profondamente i polmoni d’aria per poi espirare con forza fino al loro completo svuotamento.
Tale accertamento viene contemplato nella medicina del lavoro qual’ora fosse presente il “rischio polveri” e/o “chimico” nelle aziende.

Spirometria : La diagnosi

Abitualmente il risultato della spirometria è sintetizzato in una fra quattro possibili diagnosi: quadro normale, ostruttivo, restrittivo e misto (ostruttivo e restrittivo). Ciascun quadro patologico viene abitualmente classificato come lieve, moderato, grave o molto grave. Il risultato dell’esame comunque non va mai giudicato isolatamente, ma contestualizzato e valutato dal medico unitamente ai dati ottenuti dalla visita, dal racconto del paziente e da altre eventuali indagini.

Spirometria : rischi sul lavoro

La cronica deposizione di polveri e sostanze inerti inorganiche inalate all’ interno dell’albero bronchiale e dei polmoni determina nel tempo, in molti casi, un danno non riparabile a livello dell’interstizio polmonare .
Le diverse pneumoconiosi (professionali e non professionali) si distinguono in base alle diverse sostanze inalate:
• Antracosi (carbone)
• Asbestosi (amianto)
• Baritosi (solfato di bario)
• Berilliosi (sali di berillio)
• Siderosi (polveri ferrose)
• Silicosi (silice o biossido di silicio – SiO2
• Stannosi (ossido di stagno)
• Talcosi (talco)

Quali sono i sintomi delle pnemoconiosi?

In linea generale, quindi, essi consistono in:
• assenza di sintomi specifici nel caso di pneumoconiosi da semplice accumulo
• dispnea (disagio respiratorio)
• senso di costrizione al torace
• tosse spesso accompagnata da espettorazione mucosa o muco-purulenta
• scadimento delle condizioni generali del paziente
• isolamento sociale, nelle fasi avanzate di malattia, conseguente all’invalidità respiratoria
• insufficienza respiratoria cronica nelle fasi avanzate di malattia (vedi anche sul sito la patologia “ Insufficienza respiratoria e ossigenoterapia”), con possibile evoluzione in cuore polmonare cronico (scompenso cardiaco destro)
• sintomatologia dei quadri tumorali del polmone, della pleura e del peritoneo, in caso di evoluzione neoplastica da inalazione di sostanze aventi anche capacità cancerogena (amianto e berillio).

 

Come si fa la diagnosi di pnemoconiosi?

La diagnosi di pneumoconiosi è una diagnosi prevalentemente clinico-radiologica alla quale si può giungere attraverso:
• anamnesi lavorativa della persona
• sintomatologia (iniziale disagio respiratorio sotto sforzo)
• visita medica e specialistica pneumologica (presenza di crepitii all’auscultazione dei polmoni in caso di fibrosi polmonare)
• radiografia e TAC del torace, specie quella HRCT ad alta risoluzione (fibrosi polmonare e pleurica, aree di enfisema polmonare, ispessimenti pleurici calcifici (placche pleuriche) con possibile versamento pleurico anche in assenza di tumore della pleura)
• osservazione a livello microscopico, in caso di asbestosi, dei corpuscoli dell’asbesto presenti nell’espettorato
• prove di funzionalità respiratoria

 

Fonte: Medica Innovative Solutions srl , pubblicato l’ 11 Luglio 2017 (11/07/2017)

web agency san marino
professional digital agency

Questo sito web utilizza i cookie

Utilizziamo i cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Condividiamo inoltre informazioni sul modo in cui utilizza il nostro sito con i nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che ha fornito loro o che hanno raccolto dal suo utilizzo dei loro servizi. Acconsenta ai nostri cookie se continua ad utilizzare il nostro sito web.